Pil: Istat, rimbalzo terzo trimestre, da zero a +0,3%

Su base annua crescita dello 0,9%. Migliora crescita acquisita 2016, a +0,8%.

“Rimbalzo della crescita economica italiana nel terzo trimestre 2016. Il Pil, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dello 0,9% nei confronti del terzo trimestre del 2015″.

Lo rende noto l’Istat in base alle stime preliminari. Nel secondo trimestre dell’anno la crescita era stata pari a zero.

“Migliora il Pil acquisito per quest’anno”, dice ancora l’Istituto. “La crescita che si registrerebbe se negli ultimi tre mesi del 2016 la variazione congiunturale del prodotto interno lordo fosse nulla è di +0,8%. La stima precedente, quella basata solo sui dati dei primi due trimestri, era di +0,6%. Le stime del Governo sul 2016 indicano una crescita (grezza) dello 0,8%”.

“La crescita congiunturale del Pil – specifica l’Istat- nel terzo trimestre è la sintesi di un aumento del valore aggiunto nei comparti dell’industria e dei servizi e di una diminuzione nell’agricoltura. Dal lato della domanda, vi è un contributo ampiamente positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte), in parte compensato da un apporto negativo della componente estera netta”.

“Il dato diffuso oggi – conclude l’Istituto – è corretto per gli effetti di calendario. Il terzo trimestre del 2016 ha avuto due giornate lavorative in più del trimestre precedente e una in meno rispetto al terzo trimestre del 2015″.